Questo sito, per una migliore fruizione dei contenuti usa dei cookies. Se vuoi approfondire l'argomento, clicca su Privacy, altrimenti clicca su Ok per continuare a navigare nel sito.

Il grande quadrato fondamentale intermedio

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Testatina articleIl grande quadrato fondamentale intermedio

è quello limitato da quattro linee laterali del corpo, (di colore blu) inscritto nella palma della mano sinistra, le linee trasversali corrispondono alle longitudinali in ordine invertito, (muovete il mouse sui pallini colorati in rosso dell'immagine sottostante) per vedere visivamente, il rapporto esistente tra, le linee primarie longitudinali e le corrispondenti linee primarie trasversali.


Punti cruciali.
Se si tiene fisso uno spillo faradico, percorso da una leggera corrente, sopra ognuno dei punti cruciali precedentemente segnati, (la spiegazione su come fare la trovate su (L'Indice dei ricordi) dopo pochi minuti, sorge nella mente del soggetto, quel sentimento noto in precedenza, che rappresenta la risultante di quei due che sono propri, uno della linea di tipo longitudinale (laterali N° 1-1. assiali N° 2- 4 - 6 - 8 -10, interdigitali N° 3, 5, 7, 9) e l'altro della linea d'incrocio di tipo trasversale (1 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 - 1), resta sempre comunque preponderante la prima, cioè quella longitudinale che fornisce il tema fondamentale del sentimento, cosicché lungo i punti cruciali allineati avremo ad esempio:
sulla longitudinale N° 2 (assiale del pollice) ci sono le produzioni degli amori;
lungo la linea N° 3 le produzioni degli oblii;
lungo la linea N° 4 le produzioni dei ricordi;
lungo la linea N° 5 quelle degli odii;
lungo la linea N° 6 quelle delle confusioni;
lungo la linea N° 7 quelle dei dolori;
lungo la linea N° 8 quelle dei piaceri;
lungo la linea N° 9 quelle delle calme e dei sonni;
lungo la linea N° 10 (assiale del mignolo) quelle delle emozioni;
lungo le due linee laterali N° 1 - 1 quelle delle dissociazioni mentali.

Ognuna di queste produzioni, scaglionate lungo una linea longitudinale e rappresentate dal punto nodale, è preposta a mettere al servizio del sentimento generale, (rappresentato dalla stessa longitudinale) l'altro sentimento che è specifico di ogni linea trasversale d'incrocio.

Per es. la carica faradica leggera e continua praticata con l'apice dello spillo, lungo la linea longitudinale N° 2 (assiale del pollice) nel punto d'incrocio, avrà i seguenti risultati:
con la trasversale N° 1 susciterà l'amore per la dissociazione mentale;
con la trasversale N° 10 l'amore per l’emozione;
con la trasversale N° 9 l'amore per la calma ed il sonno;
con la trasversale N° 8 l'amore per il piacere;
con la trasversale N° 7 l'amore per il dolore;
con la trasversale N° 6 l'amore per la confusione;
con quella N° 5 l'amore per l'odio;
con quella N° 4 l'amore per il ricordo ;
con quella N° 3 l'amore per l’ oblio;
con quella N° 2 l'amore per tutti gli amori, ecc.
La stessa regola vale per tutti gli altri punti cruciali.