Questo sito, per una migliore fruizione dei contenuti usa dei cookies. Se vuoi approfondire l'argomento, clicca su Privacy, altrimenti clicca su Ok per continuare a navigare nel sito.

Metafisiologia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Foto di CalligarisNoi dunque diamo il nome di metafisiologia a quella nuova scienza, discendente e continuatrice della fisiologia, che studia di scoprire tutto il novum che fa parte di quest'ultima. In altre parole, chiamiamo Fisiologia tutto ciò che oggi sappiamo di questa scienza ormai acquisita, e chiamiamo Metafisiologia tutto ciò che nel suo campo ci resta ancora da conquistare, cioè le funzioni parafisiologiche.
La prima è la conoscenza fornitaci dal passato e presente, la seconda è quella che ci sarà rivelata dal futuro. Ci affrettiamo però a dire subito che una tale distinzione e una tale divisione non è esatta ed è poco scientifica, in quanto la Fisiologia è una sola e comprende non soltanto quella sua parte che è già nota agli uomini, ma anche quella che a loro resta ignota. La nostra ignoranza non e una buona ragione per dettar leggi e stabilire distinzioni su questa materia. Ciò nonostante, intendiamo provvisoriamente mantenere una tale divisione, la quale non ha che un valore puramente scolastico e convenzionale. La stessa cosa si potrebbe ripetere per la Metafisica, per la Metapsichica, per la Meta - o Iperchimica, ecc. Per la natura uno solo è il mondo della Fisica, uno solo è quello della Psicologia e quello della Chimica. Siamo noi che, per celare o per palesare la nostra ignoranza, parliamo di ciò che sta vicino, al di sopra o al di la di tutte queste scienze.

Introduzione alla Metafisiologia umana tooltip
Telepatie e Telestesie, Simpatie e Sinestesie
Ogni segmento macro-o microscopico del corpo umano viene ripresentato e riflesso sulla sua superficie cutanea, ogni segmento del nostro corpo (un dito, un arto, il capo, un occhio, un orecchio, ecc.) è ripresentato, cioè proiettato (in grandezza naturale, minore o maggiore del normale), sopra una precisa e determinata sede della superficie tegumentaria, vale a dire un campo cutaneo concatenato.
Lo stesso fatto avviene per quanto riguarda gli organi interni, per es. i visceri tooltip, senza far notare che, mirabile dictu, esiste anche la proiezione, con ingrandimento enorme, del nostro microcosmo organico, cioè quella delle nostre cellule e delle nostre fibre. Oltre a questa proiezione, che avviene quindi sopra noi stessi (campi risonanti), esistono dei campi cutanei sui quali si riflettono i segmenti corporei, i visceri, gli elementi istologici, ecc. degli altri uomini (campi consonanti). Ebbene, queste proiezioni, queste ripresentazioni che sono fisiologiche, queste simpatie e queste sinestesie speciali (telepatie intra-corporee!) che pur esistono tooltip, sono debolissime, per così dire latenti, e nello stato normale non varcano la soglia della nostra coscienza. Si potrebbe, in questi esperimenti, parlare anche di "trasposizione dei sensi", fenomeno già noto e studiato da diversi ricercatori (Petetin, Boirac, Richet, ecc.).
Comunque sia, non faremo ipotesi per spiegare i fenomeni di fisiologia per così dire trascendentale che verranno qui sotto ricordati. Essi appartengono al dominio di una Fisiologia umana che sta al di là di quella finora nota.
Giuseppe Calligaris